Home Gallery prodotti Video Contattaci

Salsiccia della Nonna:

SALSICCIA_(2)E’ ricavato dall’impasto, ben amalgamato, delle carni della spalla e della sotto costola dei suini, L’impasto viene insaccato in budella naturali di suino, successivamente forate e quindi intrecciate a mano nella caratteristica forma a catenella. E poi confezionata a tocchetti da 250g circa. Stagionatura:
La stagionatura della salsiccia della Nonna deve essere fatta  in apposito ambiente igienicamente sano, per trenta giorni. Al taglio risulta a grana media, con il grasso ben distribuito, di colore rosso naturale o rosso vivace a secondo che nell’impasto è utilizzato il peperoncino rosso, dolce o piccante.
Il profumo più o meno intenso naturale, con un retrogusto al finocchietto selvatico, la sapidità è equilibrata o più intensa (piccante).


Soppressata Della Nonna:

 SOPPRESSATASi intende il prodotto preparato con l’impasto della carne, tritata a medio taglio, ricavata dal prosciutto e dalla spalla di suini, con grasso ben scelto ricavato dal lardo della parte anteriore del lombo, vicino al capocollo, ed ingredienti aromatici naturali.
Il macinato è insaccato in budella naturali di suino, forate e quindi legate a mano con spago naturale. La forma è assimilabile ad una figura cilindrica leggermente schiacciata, della lunghezza di cm 13 circa e del diametro di cm 4,5 circa. Stagionatura:
La stagionatura della soppressata Della nonna deve essere fatta allo stato naturale in apposito ambiente, igienicamente sano, per quarantacinque giorni circa. Caratteristiche:
La "Soppressata della Nonna" all’atto dell’immissione al consumo presenta le seguenti caratteristiche.
La forma è assimilabile ad una figura cilindrica leggermente schiacciata, della lunghezza di cm 13 circa e del diametro di cm 4,5 circa.
Al taglio risulta di aspetto compatto tendente al morbido, con una colorazione rosso naturale o rosso vivace uniforme a seconda dell’uso degli ingredienti naturali (pepe nero in grani o pepe rosso dolce o piccante).
Il sapore è più o meno intenso (piccante), con sapidità equilibrata.


Capocollo  piccante:

capocollo__Per la sua produzione si utilizza la parte superiore del lombo di suino. Il peso iniziale, da crudo, deve essere compreso tra i 3 e i 3,5 chilogrammi. Dopo l'iniziale disossatura, si procede alla salagione, fatta esclusivamente con del sale, che rimane applicata per un periodo compreso tra i 5 e gli 7 giorni. Trascorso il tempo, la carne viene lavata, asciugata e cosparsa di aceto di vino. Un energico massaggio precede l'aromatizzazione con il pepe rosso in polvere per il capocollo piccante. mentre per il dolce rimane al naturale,  prima di avvolgere il tutto nel diaframma parietale suino. Dopo aver sottoposto il capocollo ad un'energica legatura, il budello viene forato. La stagionatura si svolge in locali ben aerati, per un tempo di circa 14 settimane.
Il capocollo ha gusto delicato, con profumi gradevoli e complessi.


Pancetta rotolo:

PANCETTA_ROTOLO_PICCANTEQuesto tipo di salume viene prodotto nell'intero territorio calabrese. La carne proviene dal sotto costato inferiore, tagliato insieme alla cotenna; il peso di partenza oscilla tra i tre e i quattro chilogrammi.
La prima operazione da compiere è la salatura, dopo la quale si ha una prima fase di affinamento che dura circa una settimana. La carne viene poi lavata accuratamente e bagnata con aceto di vino. Dopo l'asciugatura, si procede ad una nuova salagione nella parte superficiale, alla quale si abbina anche l'aggiunta di peperoncino dolce finemente tritato. Si fa poi stagionare per circa un mese, in locali aerati con umidità costante.


Pancetta tesa piccante:


 PANCETTA_TESA_PICCANTEPer la sua produzione si impiega la carne proviene dal sotto costato inferiore, tagliato insieme alla cotenna; il peso di partenza oscilla tra i 2 e i 2,5 chilogrammi.
La prima operazione da compiere è la salatura, dopo la quale si ha una prima fase di affinamento che dura circa una settimana. La carne viene poi lavata accuratamente e bagnata con aceto di vino. Dopo l'asciugatura, si procede ad una sapiente massaggiatura di peperoncino piccante finemente tritato. Si fa poi stagionare per circa un mese, in locali aerati con umidità costante.

NDUJA:

nduja_vasoPreparata con le parti grasse del suino, con l'aggiunta del peperoncino piccante calabrese, è conservata nel budello, per poi essere affumicata.
Si consuma spalmandola su fette di pane tostato, meglio se calde, o come soffritto per la base di un ragù o di un sugo di pomodoro, con aglio; sulla pizza, prima degli altri condimenti se cruda, oppure appena sfornata; su fettine di formaggi semi-stagionati o nelle frittate.


SPIANATA CALABRA:

SPIANATA_CALABRA_PICCANTESi tratta di un salume tipico della Calabria.
Alla carne di maiale scelta e finemente macinata, si unisce il lardo tagliato a dadi, sale e macinato e peperoncino. Successivamente si insacca tutto in budello naturale, e si pressa per conferirgli la tipica forma schiacciata; da cui deriva il nome.
Si lascia stagionare in ambiente ventilato per circa quattro mesi.
E’ uno stupendo salume da taglio da offrire come semplice antipasto, o per appetitosi spuntini o merende. Ottimo sulla pizza insieme a basilico, origano sbriciolato e olive nere.


TURU’: (Novità Prodotto unico in tutto il Mondo)

TURU%27_PICCANTESi tratta di un salame con impasto si salsiccia, o meglio carne suina la parte della spalla, e del filetto, tagliata e macinata. Con l’aggiunta di lardello, peperoncino macinato, sale, pepe nero, finocchietto. Il tutto viene ben amalgamato  e insaccato in un budello con diametro di circa 20cm,e di diametro di circa 15cm,  il tutto viene messo in degli appositi forni a vapore e cotta. Si lascia raffreddare per 24 ore e dopo viene confezionata, ed è pronta al taglio con le tradizionali affettatrici da salumeria, per poter preparare degli ottimi panini.
Il Turù è ottimo per preparare delle pizze, frittate, panini caldi, pasta, e quant’altro vi suggerisce la vostra fantasia. Turù: “la salsiccia che vuoi tu”.

PROVOLA SILANA :

PROVOLA_SILANALa provola è un formaggio a pasta filata che si ottiene da cagliate acidificate per fermentazione naturale a maturazione media o medio-lunga.
La superficie esterna, il cui colore varia dall’avorio intenso al giallo-bruno, si presenta liscia e lucida e reca i segni dei legacci utilizzati per appendere le forme.
Il colore della pasta, unita e compatta, può variare dall’avorio intenso al giallo tenue fino al giallo-bruno, in relazione alla stagionatura del prodotto.
La provola è un formaggio da tavola che può essere impiegato nella praparazione di svariati piatti e consumato per chiudere il pasto, per preparare spuntini o, come secondo piatto, accompagnato da verdure fresche o lesse.

SCAMORZA:

SCAMORZA_FRESCALa scamorza è un formaggio a pasta filata che si ottiene da cagliate acidificate per fermentazione naturale a maturazione media o medio - lunga. La superficie esterna, il cui colore varia dall’avorio intenso al giallo-bruno, si presenta liscia e lucida Il colore della pasta, unita e compatta, può variare dall’avorio intenso al giallo tenue fino al giallo-bruno, in relazione alla stagionatura del prodotto. La scamorza è un formaggio da tavola che può essere impiegato nella preparazione di svariati piatti e consumato per chiudere il pasto, per preparare spuntini o, come secondo piatto, accompagnato da verdure fresche o lesse.

SCAMORZA AFFUMICATA:

SCAMORZA_AFFUMICATALa "Scamorza affumicata" è un prodotto a pasta filata di media consistenza, di buona conservabilità, ottenuto con la medesima tecnologia della scamorza.
Dopo la filatura ed una brevissima fase di maturazione, viene sottoposta ad un processo di affumicatura che viene condotto esponendo le provole, poggiate su apposite griglie, a fumo naturale, derivante dalla combustione di paglia di cereali

PROVOLA AFFUMICATA:

PROVOLA_SILANA_AFFUMICATALa "Provola affumicata" è un prodotto a pasta filata di media consistenza, di buona conservabilità, ottenuto con la medesima tecnologia della scamorza.
Dopo la filatura ed una brevissima fase di maturazione, viene sottoposta ad un processo di affumicatura che viene condotto esponendo le provole, poggiate su apposite griglie, a fumo naturale, derivante dalla combustione di paglia di cereali.


BURRINO:

BURRINOLa produzione dei burrini si ottiene mediante la filatura della pasta della provola, a cui viene data la forma tipica di piccole pere, che fungono da contenitori e all’interno delle quali vengono inseriti cilindretti di burro. Il burrino presenta la forma di una pera allungata. La parte esterna è costituita da un anello di pasta filata e si presenta lucida, liscia e sottile, di colore giallo chiaro. La parte centrale invece è costituita da burro, il cui sapore dolce contrasta con quello salato della buccia conferendo al prodotto un gusto molto gradevole.


FORMAGGIO PECORINO FRESCO:

FORMAGGIO_PECORINO_FRESCOIl formaggio pecorino fresco ha un gusto molto delicato, una pasta tenerissima e burrosa, una buccia leggerissima appena accennata. Il sapore inimitabile che ha reso famoso il formaggio di Consorzio Calabria in tavola  è dovuto alla qualità del pascolo: il latte conserva i profumi delle erbe che crescono nella zona, "della Sila piccola in provincia di (CZ)  piante aromatiche comunissime sule montagne della Sila" È un formaggio che si può gustare in ogni occasione e si sposa felicemente con vini rossi o rosati giovani e freschi.

FORMAGGIO PECORINO FRESCO AL PEPE NERO E PEPERONCINO ROSSO:

FORMAGGIO_PECORINO_AL_PEPERONCINOIl formaggio pecorino fresco farcito ha un gusto delicato con miscela di sapori al pepe nero e peperoncino calabrese, ha una pasta tenerissima e burrosa, una buccia leggerissima appena accennata. Il sapore inimitabile che ha reso famoso il formaggio di Consorzio Calabria in tavola  è dovuto alla qualità del pascolo: il latte conserva i profumi delle erbe che crescono nella zona, "della Sila piccola in provincia di (CZ)  piante aromatiche comunissime sule montagne della Sila" È un formaggio che si può gustare in ogni occasione e si sposa felicemente con vini rossi o rosati giovani e freschi.

FORMAGGIO PECORINO SEMIDURO:

FORMAGGIO_PECORINO_SEMIDURO_SILAIl formaggio pecorino semiduro a differenza del fresco, ha una stagionatura di circa 60 giorni. Con gusto molto deciso e di sapore delicato, una buccia leggera che da sul paglierino. Il sapore inimitabile che ha reso famoso il formaggio di Consorzio Calabria in tavola  è dovuto alla qualità del pascolo: il latte conserva i profumi delle erbe che crescono nella zona, "della Sila piccola in provincia di (CZ)  piante aromatiche comunissime sule montagne della Sila" È un formaggio che si può gustare in ogni occasione e si sposa felicemente con vini rossi.

FORMAGGIO PECORINO DURO:

FORMAGGIO_PECONINO_DURO_SILAE’ prodotto sui monti della Sila, a differenza del semiduro, con questo formaggio abbiamo una stagionatura superiore a 130 giorni, e durante il periodo di stagionatura viene trattato con una particolare pasta, che le da un sapore forte è piccante, da precisare che tutti i nostri formaggi sono a basso contenuto di sale. Va benissimo per la grattugia, e volendo a chi piace un gusto forte e deciso va bene anche per i pasti, sposandosi benissimo con un bel vino Calabrese rosso e fruttato.





Home
Gallery prodotti
Video
Contattaci
 Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci.
 
Site Map